VELUX Referenzen Objektbau

Luce naturale negli edifici

Pianificazione della luce naturale

Per secoli la luce naturale è stata la principale fonte di luce negli ambienti interni, dove il sole fornisce una luce di una variabilità unica in termini di intensità e colore. La particolarità nell’utilizzo della luce naturale è la sua dinamicità, essa infatti cambia costantemente a causa delle condizioni meteorologiche variabili. Questi cambiamenti esercitano una grande influenza sull'ambiente termico e visivo degli esseri umani. Una buona pianificazione della luce naturale è quindi uno dei primi passi da compiere nella progettazione di un edificio.

Cos'è la norma sulla luce diurna SN EN 17037?

La norma sulla luce diurna SN EN 17037 rappresenta lo stato attuale della tecnica nel campo «Luce diurna negli edifici». La norma svizzera è entrata in vigore ad aprile 2019.

La nuova norma svizzera SN EN 17037 tratta dell’approvvigionamento di luce naturale, della visuale verso l’esterno, dell’irraggiamento solare diretto e della protezione contro l’abbagliamento negli edifici. Essa si applica a tutti gli spazi che possono essere regolarmente occupati da persone per periodi prolungati ed è la prima norma a livello europeo che tratta esclusivamente della gestione e dell’approvvigionamento della luce naturale negli edifici. La SN EN 17037 si sostituisce al groviglio di norme dei vari stati europei, stabilendo così degli standard unitari laddove finora questi non esistevano.

Poiché la luce naturale è responsabile di molti processi fotobiologici nel nostro corpo e ha quindi effetti molto importanti su salute, benessere ed efficienza delle prestazioni, è di primaria importanza considerare la luce naturale nella progettazione degli edifici. La luce naturale fornisce sufficiente illuminazione, consentendo così agli utenti di svolgere le loro attività. Dal momento che, entrando lateralmente nella stanza, la luce naturale fornisce solo una frazione dell’energia luminosa disponibile, spesso non raggiunge le aree più lontane dalle finestre. Per raggiungere i lux necessari nella gran parte della stanza, si può ricorrere all'illuminazione naturale attraverso il tetto (luce zenitale). Un sufficiente approvvigionamento di luce naturale può altresì aiutare nel risparmio di energia. Tutti questi fattori hanno contribuito in modo decisivo allo sviluppo della norma SN 17037.


VELUX Daylight Visualizer

Il "VELUX Daylight Visualizer" è uno strumento di supporto alla pianificazione di alta qualità per simulare e analizzare varie condizioni di luce naturale all'interno degli edifici. È stato concepito per aiutare gli architetti a progettare con la luce naturale e per promuoverne l’utilizzo negli ambienti.  

Con l'aiuto del calcolo preventivo e della documentazione di diversi valori di luce naturale e della loro attuazione nella struttura della stanza, il suo effetto può essere documentato anche prima che l'edificio venga realizzato. 
L'utilizzo semplice e il design descrittivo facilizano l'uso del "VELUX Daylight Visualizer" per la progettazione rapida delle sue idee. Qui potrà trovare dei video tutorial.

Referenze

Pianificazione della luce naturale non significa costruire case di vetro, ma piuttosto l'uso strategico delle aperture per l'illuminazione degli ambienti.

Le finestre dovrebbero quindi

  • creare deliberatamente relazioni visive con lo spazio esterno,
  • massimizzare i guadagni solari passivi, ma allo stesso tempo garantire l'idoneità estiva dell'edificio
  • sottolineare quelle che sono le caratteristiche della casa.
La vera sfida risulta sempre essere l’illuminazione della parte più profonda dell’edificio. Qui entra in gioco l’uso mirato della "luce dall'alto", quindi delle finestre per tetti, delle finestre per tetti piani e delle luci dall'alto. Con un cielo uniformemente coperto, l'intensità di illuminazione, con le stesse dimensioni dell'apertura di esposizione, è 3 volte più forte allo zenit che all'orizzonte.

L'illuminazione "ideale" si è quindi rivelata essere una combinazione tra finestre installate in basso per il panorama, elementi posizionati in alto per illuminare la profondità della stanza e aperture in diverse direzioni cardinali per ogni ambiente.