Deutsch    |    Français    |    Italiano

L’ARIA DENTRO CASA NON È SEMPRE QUELLA CHE SI CREDE


L’aria dentro casa può essere fino a cinque volte più inquinata dell’aria esterna. L’aria viziata può portare a disturbi come prurito agli occhi, mal di testa, cattivo sonno, asma e allergie. 

L’aria degli ambienti chiusi è inquinata da tantissime sostanze. Queste vanno dal CO2 alle particelle di cibo rilasciate nell’aria quando si cucina, passando per i peli degli animali e l’umidità creata da docce, bagni e lavatrici. Almeno una volta alla settimana, il 65% degli europei e delle europee asciuga il bucato dentro casa e i panni bagnati rilasciano umidità nell’aria. Una famiglia produce in media 10 litri di umidità al giorno. Gli studi dimostrano inoltre che le camerette dei bambini sono spesso tra le stanze più inquinate. Il 45% di tutte le camerette dei bambini presenta un elevato livello di CO2 a causa della ventilazione insufficiente.

SINTOMI

Se si soffre di sintomi fisici costanti come starnuti, naso che cola, occhi rossi e mal di testa che migliorano quando si è fuori casa, la causa potrebbe essere il cattivo clima all’interno della propria abitazione.  Attività come cucinare, pulire e fare il bagno rendono l’aria interna ancora più umida, contribuendo alla formazione di muffe, la quale comporta rischi per la salute. Più si sta in una stanza, più polvere e altre particelle si muovono e spargono nell’ambiente. 

SOLUZIONI

Il primo passo per migliorare la qualità dell’aria negli ambienti chiusi è accettare e comprendere la portata del problema. In questo modo si possono seguire dei semplici passaggi per un’aria più pura.

1.


Aprire diverse finestre per arieggiare

L’aria dentro casa contiene gas, particelle, rifiuti biologici e vapore acqueo che rappresentano rischi di ogni tipo per la salute. Si consiglia di arieggiare le stanze per almeno 10 minuti da tre a cinque volte al giorno lasciando più di una finestra aperta. È importante, inoltre, arieggiare la propria camera da letto prima di andare a dormire e dopo essersi alzati.

2.


Pulire e sbattere i tappeti

....o ancora meglio, buttateli via. Tappeti grossi e vecchi divani sono un vero e proprio paradiso per acari della polvere e batteri.

3.


Ridurre l’umidità

Asciugate il bucato al chiuso il meno possibile. Questi infatti rilasciano umidità, che può portare a muffe dannose dentro casa. Per questo stesso motivo è altrettanto importante che il vostro bagno sia ben ventilato. Se non avete la possibilità di asciugare i panni all’aperto, potete aprire una finestra nella stanza in cui sono stesi per consentire all’umidità di disperdersi. 

Vuoi scoprire di più?

IL QUADRO GENERALE

Oltre a cambiamenti nella routine quotidiana, è necessario apportare modifiche significative per migliorare l’aria degli ambienti chiusi. Trascorriamo il 90% del tempo in ambienti chiusi, di cui due terzi dentro casa. Le nostre abitazioni sono quindi il posto ideale per migliorare il nostro stile di vita.

Se ad esempio state cercando una nuova casa, assicuratevi che in ogni stanza della proprietà che desiderate acquistare sia possibile aprire le finestre. Quando si considera una ristrutturazione, pensate a elementi che vi permetteranno di avere più luce e aria fresca nelle stanze. Se è possibile cambiare la disposizione stanze, assicuratevi che le camere più utilizzate siano esposte a sud. 

 

Migliora lo spazio in cui vivi

Pensa a come puoi portare in casa l'ambiente esterno. Poiché la maggior parte di noi vive in ambienti urbani, ci siamo parzialmente alienati dalla natura. Anche un piccolo gesto come aggiungere qualche pianta in vaso, per purificare un po' l'aria, può migliorare l'ambiente in cui vivi. Inoltre, pensa a come potresti creare una vista migliore dell'ambiente esterno con un utilizzo intelligente di porte e finestre.

Fai crescere il tuo spazio nel modo giusto

Aggiungere dei metri quadrati alla casa è un modo fantastico di migliorare la vita all'interno del tuo ambiente domestico. Prendi in considerazione la ristrutturazione o l'ampliamento di una soffitta e dai priorità a soluzioni che lascino passare aria e luce dall'ambiente esterno.

Se cambi casa...

Se stai cercando una nuova casa, ricorda che gli edifici più vecchi possono nascondere problemi in grado di influenzare negativamente il clima negli ambienti interni. Ad esempio, assicurati che tutte le finestre siano completamente apribili e funzionanti, soprattutto in cucina e nella stanza da bagno. Inoltre, quando arriva il momento di tinteggiare le pareti interne, scegli un colore chiaro. In questo modo, creerai delle superfici a specchio che rifletteranno meglio la luce all'interno della casa.


ABITARE IN CASE UMIDE E AMMUFFITE AUMENTA IL RISCHIO DI ASMA DEL 40% 
 

Problemi respiratori e allergie possono essere causati o esacerbati dalla scarsa qualità dell’aria presente negli ambienti chiusi.

COSA POSSO FARE?

Ci sono tanti modi per portare più luce e aria dentro casa. Alcuni sono facili e veloci da adottare, altri richiedono più tempo ma portano a miglioramenti significativi e di lunga durata.